Cercasi addetto stampa «esente da difetti o imperfezioni»

Chissà cosa avrebbe pensato, leggendo quel bando, Franco Bomprezzi, che fu direttore responsabile del nostro giornale, fino alla sua scomparsa nel dicembre del 2014. Franco, infatti, era una persona con una malattia genetica rara come l’osteogenesi imperfetta, che qualche “difetto fisico” indubbiamente gliel’aveva causato. Ma era soprattutto un autorevole giornalista professionista, apprezzato da testate come il «Corriere della Sera» e prima ancora dal «Mattino di Padova» e dal «Resto del Carlino».

Continua a leggere

Annunci

Lotteria Anffas Grill 2019: i numeri premiati

Per ritirare i premi è necessario passare dalla sede dell’associazione (Via Gioconda, 5 – Cremona) in orario dalle 9 alle 13. I premi potranno essere ritirati fino a venerdì 2 agosto

  • Volo su Cremona per due persone offerto da Idea Verde Maschi: 2455
  • Cena per due persone al Lido Ariston Sales offerta da Lido Ariston Sales: 1978
  • Due biglietti per uno spettacolo al T. Ponchielli offerti da Teatro Ponchielli: 2083
  • Buono per una visita guidata gratuita per 5 persone offerto da CrART: 2398
  • Abbonamento per 10 proiezioni al Cinema FILO offerto da Cinema Teatro FILO: 1907
  • Smartbox offerto da Agenzia Viaggi Nobile: 1915
  • Macchina caffè espresso in capsule da Comitato Soci COOP Lombardia Cremona: 2242
  • Apparecchiatura elettronica offerta da Softworld: 1367
  • Apparecchiatura elettronica offerta da Softworld: 2736
  • Buono sconto offerto da Visionottica Bonardi: 1485
  • Buono sconto offerto da Visionottica Bonardi: 1818
  • Buono sconto offerto da Visionottica Bonardi: 1042
  • Assortimento libri del Porte Aperte Festival 2019: 2504
  • Attrezzo da lavoro offerto da Ferramenta Bergonzi: 1527
  • Attrezzo da lavoro offerto da Ferramenta Bergonzi: 2008
  • Cesto di frutta offerto da Ortofrutta Maianti: 1513
  • Selezione prodotti offerti da Oleificio Zucchi : 2488
  • Una pianta offerta da Idea Verde Maschi: 1106
  • Una pianta offerta da Idea Verde Maschi: 1570
  • 2 ingressi per 2 bambini alla ludoteca inclus. Lo Stregatto offerti da V. Blu soc. coop: 2878
  • Set di 5 centri uncinetto offerti da Rosangela Superchi: 1526
  • Un oggetto laboratorio di sartoria “Officina Creativa” offerto da V. Blu soc. coop: 1612
  • Un oggetto laboratorio “Officina Creativa” offerto da V. Blu soc. coop: 2150

Con la patente potro’ guidare. Per me e’ liberta’

Riccardo Maino, 20enne di Busto Arsizio, è una persona con sindrome di Down e nei giorni scorsi ha ottenuto, fra i pochi in Italia, la patente di guida.

È stato difficile raggiungere questo traguardo?
«Mi sono impegnato moltissimo per ottenere questo risultato e adesso sono veramente felice. Ho dovuto sostenere delle visite con una commissione medica che ha certificato la mia idoneità agli esami e poi ci sono state le tradizionali prove di teoria e di pratica. Durante l’esame di teoria ho consegnato per primo e non appena sono uscito ho telefonato a mio padre Piero, che era addirittura più agitato di me. Gli ho mandato una foto del tabellone con la scritta “Riccardo Maino: idoneo”. Al momento della prova di guida invece ero un po’ teso all’inizio, ma poi sono riuscito a superare l’ansia».

Come?
«Ho pensato che avevo già tanta esperienza, dato che da tre anni guidavo una minicar che mi avevano regalato i miei genitori. E poi quando avevo il foglio rosa ho fatto molta pratica con l’auto di mio padre, l’unica in famiglia che ha il cambio automatico come quella su cui ho sostenuto l’esame. Lo accompagnavo a fare delle commissioni o a prendere il caffè a Varese, per mettermi alla prova su autostrade e superstrade. Abbiamo fatto l’esame in quattro alla Motorizzazione civile di Varese e sono stato l’unico promosso».

Lei pratica ginnastica artistica a livello agonistico e la scorsa settimana ha vinto tre medaglie d’oro ai campionati nazionali di Rimini. Era più emozionato prima delle gare o prima dell’esame di guida?
«Le due cose sono diverse, perché vincere una competizione sportiva mi dà sicuramente una grande soddisfazione, ma non mi aiuta a migliorare a livello di autonomia. Poter guidare un’auto invece per me è fondamentale per aumentare la mia autosufficienza: rispetto a quando mi spostavo con la minicar, posso percorrere tragitti più lunghi e andare anche in autostrada. Tutto questo per me è ancora più importante delle medaglie d’oro. Ma la ginnastica, che pratico da quando avevo sette anni, mi ha di certo aiutato, perché mi ha dato una maggior grinta e determinazione».

In che modo la patente influisce sulla sua vita quotidiana?
«Ho più libertà negli spostamenti e questo mi è molto utile perché sono impegnato in varie attività. Alla mattina lavoro alla farmacia Bossi di Busto Arsizio, dove mi occupo della sistemazione dei medicinali, e nel pomeriggio nell’azienda tessile di famiglia. E sono anche volontario della Croce Rossa».

Testo estratto da Press-IN

Parcheggi “intelligenti” a Torino, per persone con disabilità

Come segnala la CPD di Torino(Consulta per le Persone in Difficoltà), il Comune del capoluogo piemontese avvierà nei prossimi mesi – presumibilmente entro la fine dell’anno – un progetto di sperimentazione, in partnership con le Società 5T e Iren, per testare soluzioni tecnologiche utili a fornire un servizio informatico di smart parking (“parcheggio intelligente”), che consenta di migliorare gli spostamenti effettuati con il trasporto privato da parte delle persone con disabilità.

La sperimentazione verrà avviata esattamente su 132 parcheggi per persone con disabilità, presenti nelle aree vicine agli ospedali cittadini (Molinette, Sant’Anna, Regina Margherita e CTO), mentre successivamente si valuterà l’estensione ad altre zone ospedaliere (Martini, Mauriziano, Maria Vittoria).

Continua a leggere

Lotteria Anffas Grill 2019

Come negli scorsi anni, durante la serata di raccolta fondi Anffas Grill 2019 del prossimo venerdì 12 luglio si realizzerà l’estrazione dei numeri della nostra lotteria. I biglietti sono disponibili presso la nostra sede e potranno essere acquistati anche durante la serata di Anffas Grill.

Il ricavato della lotteria andrà a sostenere alcuni dei progetti dell’associazione.

Premio n. 1: Volo su Cremona per due persone offerto da Idea Verde Maschi

Premio n. 2: Cena per due persone al Lido Ariston Sales offerta da Lido Ariston Sales

Premio n. 3: Due biglietti per uno spettacolo al T. Ponchielli offerti da Teatro Ponchielli

Premio n. 4: Buono per una visita guidata gratuita per 5 persone offerto da CrART

Premio n. 5: Abbonamento per 10 proiezioni al Cinema FILO offerto da Cinema Teatro FILO

Premio n. 6: Smartbox offerto da Agenzia Viaggi Nobile

Premio n. 7: Macchina caffè espresso in capsule offerta da Comitato Soci COOP Lombardia Cremona

Premio n. 8: Apparecchiatura elettronica offerta da Softworld

Premio n. 9: Apparecchiatura elettronica offerta da Softworld

Premio n. 10: Buono sconto offerto da Ottica Bonardi

Premio n. 11: Buono sconto offerto da Ottica Bonardi

Premio n. 12: Buono sconto offerto da Ottica Bonardi

Premio n. 13: Assortimento libri del Porte Aperte Festival 2019 offerto da Porte Aperte Festival

Premio n. 14: Attrezzo da lavoro offerto da Ferramenta Barbieri

Premio n. 15: Attrezzo da lavoro offerto da Ferramenta Barbieri

Premio n. 16: Cesto di frutta offerto da Ortofrutta Maianti

Premio n. 17: Selezione prodotti offerti da Oleificio Zucchi

Premio n. 18: Una pianta offerta da Idea Verde Maschi

Premio n. 19: Una pianta offerta da Idea Verde Maschi

Premio n. 20: 2 ingressi per 2 bambini alla ludoteca inclusiva “Lo Stregatto” offerti da V. Blu soc. coop sociale

Premio n. 21: Set di 5 centri uncinetto offerti da Rosangela Superchi

Premio n. 22: Un oggetto laboratorio di sartoria “Officina Creativa” offerto da V. Blu soc. coop. sociale

Premio n. 23: Un oggetto laboratorio “Officina Creativa” offerto da V. Blu soc. coop. sociale

Il 12 luglio 2019, torna l’Anffas Grill

Nella serata di venerdì 12 luglio, dalle ore 20, alla Cascina Maschi, località Boschetto, si terrà la 14ª edizione dell’Anffas Grill, una cena benefica che ormai, è diventata un evento di riferimento nella città di Cremona.

La serata di raccolta fondi è stata ideata per sostenere le attività di Anffas Cremona Onlus con un intrattenimento di festa serale con giovani, famiglie, sostenitori e partner che vorranno aiutare l’associazione e che, negli ultimi anni, ha visto la partecipazione di oltre 400 persone. Inoltre, è possibile sostenere i progetti dell’associazione acquistando dei biglietti della lotteria che sono in vendita presso la sede dell’associazione e anche durante la serata di Anffas Grill.

In questa edizione il menù ritorna ad essere legato al territorio e verrà proposta una grigliata, accompagnata da formaggi, verdure e salumi, e un rinfrescante dolce. E’ previsto anche un menù vegetariano, la cui richiesta dovrà essere fatta al momento della prenotazione.

Il servizio alle griglie sarà fatto dall’U2 di Olmeneta, mentre il servizio ai tavoli sara’ gestito dai ragazzi del Cr.Forma, del Rotaract Club Cremona e degli scout del CNGEI, mentre la colonna sonora della serata è affidata alle note dei duetti “Franz and Frey” e “Gianni e Cristiano”. Inoltre sarà l’Associazione Nazionale Alpini Sez. di Cremona a curare la viabilità per raggiungere Cascina Maschi.

Anffas Grill è anche un’occasione per rendere ancora più visibili e condividere con i soci, volontari e sostenitori, le attività e i progetti che l’associazione porta avanti e che hanno come obiettivo la tutela dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

Per informazioni e prenotazioni è necessario telefonare alla Segreteria Anffas al tel. 0372/26612 (solo la mattina dalle ore 9 alle 12) o inviando una mail all’indirizzo segreteria@paolomorbianffas.it (con oggetto “Prenotazione Anffas Grill”).

Puoi scaricare qui l’invito per l’Anffas Grill 2019

 

La partecipazione delle donne con disabilità a tutti i processi decisionali

Un pregiudizio ancora molto radicato ritiene che la prospettiva di genere si applichi solo quando si tratta di questioni tipicamente femminili. Si parla di maternità o di ginecologia? Difficile non chiedersi cosa ne pensano le donne. Se invece si parla di temi più traversali, riguardanti sia gli uomini che le donne, come, ad esempio, la partecipazione alla vita della comunità, e, più in generale, ai processi decisionali, «cosa ne pensano le donne?» diventa una domanda poco scontata, per alcuni impertinente, per altri inopportuna o, ancora, inadeguata e pretestuosa.

Accade anche nel mondo della disabilità, dove la questione di genere – ammesso che le stesse donne con disabilità si ricordino di porla – viene evocata solo in relazione al corpo delle donne, a questioni estetiche (come se solo alle donne fosse richiesto di occuparsi del proprio aspetto), alla violenza di genere, alla maternità e ai servizi sanitari specificamente femminili (ginecologia e ostetricia).

Continua a leggere