Il progetto ‘Ci sei nei Musei’ premiato a Torino

Il progetto ‘Ci sei nei musei’, realizzato dal Comune di Cremona – Sistema Museale con ANFFAS Cremona onlus, riceverà il secondo premio nella categoria ‘Premio Persona e Comunità’ per la valorizzazione dei migliori progetti finalizzati allo sviluppo, al benessere ed alla cura della persona promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino. Il progetto cremonese è stato selezionato dal Comitato Scientifico del Centro per la sezione Cultura, Socialità e Tempo Libero. La cerimonia di premiazione si terrà il 1° marzo prossimo a Torino, nella Sala multimediale della Regione Piemonte, nell’ambito del VI Convegno nazionale La centralità della Persona nei migliori progetti della PA e del Volontariato.

‘Ci sei nei musei’ è un progetto in corso nei Musei Civici di Cremona in stretta collaborazione con ANFFAS Cremona. Grazie ad esso le esposizioni permanenti e le mostre temporanee vengono dotate di strumenti informativi per le persone con disabilità cognitiva e relazionale anche attraverso il loro attivo coinvolgimento. “Un’esperienza innovativa – sottolineano dal Comune – che si collega con quanto realizzato al Museo Archeologico all’interno dell’iniziativa ‘Musei per tutti’, promosso da ‘L’abilità onlus’ e supportato dalla Fondazione De Agostini.”

L’utilizzo del linguaggio facile da leggere e da capire, strumento creato da un progetto europeo promosso da Inclusion Europe, al quale Anffas Onlus ha partecipato, ha come scopo principale avvicinare l’informazione alle persone con difficoltà nella comprensione di testi complessi grazie ad una semplificazione grammaticale e grafica che facilita la lettura non soltanto a persone con disabilità, ma anche a persone che non conoscono molto bene la lingua italiana o che hanno difficoltà per comprendere un testo complesso.

La collaborazione tra il Sistema Museale e ANFFAS è iniziata con la mostra ‘Janello Torriani genio del Rinascimento’, è proseguita con la mostra ‘Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona’, per la quale è stata realizzata una guida in linguaggio facile da leggere e da capire, e sta continuando con la mostra ‘Il Regime dell’Arte. Premio Cremona 1939-1941’. Fino alla sua chiusura (prorogata al 3 marzo) i visitatori possono infatti usufruire, oltre che di una guida alla visita scritta in un linguaggio facile da leggere e da capire, redatta da un gruppo di persone con disabilità di ANFFAS Cremona Onlus, di speciali ciceroni che si cimentano nell’illustrazione delle opere esposte durante le visite che si tengono la prima e l’ultima domenica del mese alle ore 15.00, in collaborazione con CrART e anche negli accompagnamenti gratuiti alla mostra, su prenotazione per gruppi formati da persone con disabilità.

 

Annunci

Stipendio colf e badanti 2019: ecco i nuovi minimi contributivi previsti dal CCNL lavoro domestico

Il 15 gennaio scorso sono stati determinati i nuovi minimi retributivi per le persone occupate in lavoro domestico (quindi colf, badanti, cuochi, ecc) derivanti dalla variazione del costo della vita.

L’adeguamento annuale dei minimali di retribuzione avviene con un accordo  siglato dalla Commissione Nazionale prevista dall’art.43 del CCNL lavoro domestico, all’interno degli ambiti del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali. Vediamo quindi quali sono le cifre aggiornate, e a quali tipologie di mansioni  e lavoratori si riferiscono.

Continua a leggere

Visita alla Mostra “Il Regime dell’Arte” con il gruppo di “Ci vediamo alle…”

Lo scorso mercoledì 6 febbraio, un gruppo di adolescenti frequentanti il nostro laboratorio pomeridiano “Ci vediamo alle…” si è recato presso il Museo Civico Ala Ponzone per visitare la Mostra “Il Regime dell’Arte. Premio Cremona 1939-1941” che rimarrà aperta fino al prossimo 3 marzo.

Grazie al progetto “Ci sei nei musei?” realizzato insieme al Sistema Museale di Cremona, i gruppi formati da persone con disabilità hanno la possibilità di prenotare un accompagnamento totalmente gratuito alla Mostra.

Questo accompagnamento prevede l’utilizzo della guida cartacea in linguaggio facile da leggere e da capire realizzata dalla nostra associazione, incrementando così il coinvolgimento dei visitatori con disabilità, i quali hanno la possibilità di leggere ad alta voce le spiegazioni di alcune delle opere.

Inoltre, durante l’accompagnamento sono proprio due persone con disabilità che frequentano la nostra associazione ad illustrare in modo chiaro e “facile da capire” alcune opere presenti.

Per prenotare un’accompagnamento alla Mostra per i gruppi con disabilità è necessario inviare una mail all’indirizzo comunicazione@paolomorbianffas.it

Un binomio perfetto per il “Percorso Patente”

Si consolida la collaborazione tra l’Istituto Riabilitativo Montecatone di Imola (Bologna) – la nota struttura specializzata nel settore delle lesioni midollari e cerebrali – e l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari della città emiliana, sempre con l’obiettivo di facilitare il reinserimento nella vita sociale e lavorativa dei ricoverati, che possono tornare a guidare un’automobile.
Per il terzo anno consecutivo, infatti, l’Autodromo si è reso disponibile a continuare la collaborazione gratuita per la riuscita del Percorso Patente di Montecatone, mettendo a disposizione il Paddock 2 per le prove di guida mediante autovetture già allestite con diverse tipologie di comandi ausiliari necessari per la guida stessa.

Continua a leggere

Non dimenticare gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione

Nei giorni scorsi è stato presentato al Senato l’Ordine del Giorno G.10.100, che impegna il Governo a stanziare risorse in tempi certi e ad erogare fondi stabili agli Enti Locali entro l’estate, onde evitare i cronici ritardi nel pagamento del personale specializzato che opera quotidianamente con gli alunni con disabilità. Sul fronte del sostegno, tale importante novità garantirebbe finalmente agli studenti con disabilità l’assegnazione di assistenti igienico-personali e di assistenti all’autonomia e alla comunicazione sin dall’inizio dell’anno scolastico.

Continua a leggere

Buone prassi sull’eliminazione delle barriere nei luoghi della cultura

Nel fare riferimento alle Linee guida per la redazione di un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) nei musei, complessi monumentali, aree e parchi archeologici, diffuse lo scorso anno dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tramite la Circolare 26/18, l’Ufficio Stampa dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) segnala ora che il Ministero intende prossimamente pubblicare, nell’àmbito dei «Quaderni della Valorizzazione», curati dalla Direzione Generale Musei, anche esempi di buone prassi nel settore, per darne ulteriore diffusione e per esemplificare quanto siano effettivamente fattibili accorgimenti anche parziali.

Continua a leggere

Raccolta fondi a nome della nostra associazione: è una truffa

“Dichiariamo categoricamente di non aver incaricato nessuno ad agire per nostro conto. Non raccogliamo fondi con queste modalità”.

Negli ultimi giorni diverse persone ci hanno segnalato delle telefonate e delle citofonate di persone chiedendo dei soldi,che dicono di appartenere alla nostra associazione

Vi chiediamo di segnalarlo subito ai Carabinieri poiché si tratta di una truffa.