Le città italiane e la spesa nei servizi sociali

spese sociali

Testo estratto da www.ilfattoquotidiano.it

Milano perde qualche posizione, attestandosi a 280,6 euro pro capite contro i 297,6 dell’anno prima. Roma ne guadagna, ritoccando la spesa all’insù da 249,8 a 261,5 euro a persona. Napoli in teoria fa un balzo in avanti, passando da 47,29 euro a 101 euro a testa, ma si tratta di “impegni” e non risorse effettivamente versate. Parliamo della spesa pro capite messa in campo dai Comuni per i servizi sociali nel 2013, in confronto con l’esborso dell’anno precedente riportato in una classifica diffusa nei giorni scorsi da Openpolis. L’associazione, che lavora per rendere trasparenti e comprensibili al grande pubblico i dati su attività politica e bilanci pubblici, ha preso in considerazione la somma delle uscite che le 15 città più popolose d’Italia hanno messo nero su bianco, nei loro consuntivi 2012, alle voci asili nido, servizi sociosanitari, interventi per la disabilità e per i soggetti a rischio di esclusione sociale, strutture residenziali e di ricovero per gli anziani, cooperazione e associazionismo (più il servizio cimiteriale).

>> Continua a leggere cliccando qui