Gli ambasciatori aziendali della disabilità, il braccio operativo del disability manager

Testo estratto da InVisibili

ge-oil-gas_foto-di-gruppo_gestione-della-disabilita-in-azienda-640x480Secondo una stima della Fish, la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, la disoccupazione tra le persone con disabilità supera l’80%. Solo un disabile di fatto, ma abile e avviabile al lavoro, su cinque trova un’occupazione. Sembra un gioco di parole, ma è la fotografia di una situazione drammatica. Secondo il sito condicio.it, dei 700mila iscritti con disabilità alle liste “di collocamento” provinciali (dati 2013, gli ultimi disponibili) solo il 6,1% ha trovato un posto nelle aziende, pubbliche o private, soggette alla legge 68/99.

Non è solo una questione di crisi economica (che è sicuramente una concausa) o di norme: il Job act del 2015 ha introdotto novità rispetto agli incentivi alle aziende con un fondo di 20 milioni. Il problema è culturale, e più precisamente di cultura aziendale.

>> Leggi la notizia completa cliccando qui