A quarant’anni dalla 517, quale futuro per l’inclusione?

Testo pubblicato da www.superando.it e qui ripreso per gentile concessione

A 40 anni dalla sua emanazione la legge 517 del 4 agosto 1977 non rimane solamente una “pietra miliare”, ma il caposaldo dell’attuale modello di inclusione scolastica del nostro Paese.

È quella norma, per la prima volta, a porre le basi per l’inclusione degli alunni con disabilità già dalla scuola primaria e secondaria inferiore. Vi prevede l’introduzione di un “docente di sostegno” in possesso di un apposito titolo di specializzazione, con il compito di supportare il Consiglio di classe nella progettazione di una “didattica inclusiva”.

>> Leggi la notizia completa cliccando qui

 

Annunci