Rapporto Salute: cosa funziona e cosa non funziona in Italia rispetto ai paesi OCSE

Testo estratto da Anffas Onlus

È stato pubblicato l’“Health at a Glance 2017”, apporto con cadenza biennale, che presenta una panoramica sullo stato di salute dei cittadini dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico).

Per quanto riguarda l’Italia, si evidenzia ancora la disparità che emerge nelle diverse regioni del nostro paese, a discapito in particolare di quelle meridionali. In Italia, si rileva, il totale della spesa sanitaria si attesta sotto la media Ocse: 3.400 dollari all’anno a persona (dato riferito al 2016) rispetto ai 4.000 della media Ocse.

Tra i punti a favore del nostro Paese, il fatto che l’Italia è al quarto posto dei Paesi Ocse per aspettativa di vita (il Giappone è al primo): da noi si vive in media fino a 82,6 anni, contro gli 80 degli altri paesi Ocse. Ma questa longevità ci espone anche ad un maggior numero di demenze, che sopraggiungono proprio con l’anzianità. Nel 2017 ha una demenza il 2,3 % della popolazione, che secondo le proiezioni potrebbe raggiungere e superare il 3% nei prossimi vent’anni (3,4% entro il 2037).

>> Leggi la notizia completa cliccando qui