Promemoria ISEE e richiesta di contributo per ausili

Testo elaborato da Forum del Terzo Settore di Cremona e del cremonese e CODIS Cremona

MODELLI ISEE: COSA CHIEDERE AL CENTRO FISCALE

La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) è un documento che contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare per la richiesta di prestazioni sociali agevolate.
La DSU serve a fornire le informazioni utili al calcolo dell’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente).

I modelli ISEE:
• ISEE ORDINARIO vale per la generalita’ delle prestazioni
• ISEE UNIVERSITA’: prestazioni per il diritto allo studio universitario
• ISEE SOCIO SANITARIO: per l’accesso alle prestazioni sociosanitarie
• ISEE SOCIO SANITARIO-RESIDENZE: Si applicano alle prestazioni residenziali
• ISEE MINORENNI: prestazioni agevolate rivolte ai minorenni
• ISEE CORRENTE: basato sui redditi degli ultimi dodici mesi

ISEE SOCIO SANITARIO
Per l’accesso alle prestazioni sociosanitarie, ad esempio assistenza domiciliare per le persone con disabilità e/o non autosufficienti, ovvero di ospitalità alberghiera presso strutture residenziali e semiresidenziali per le persone non assistibili a domicilio, è lasciata la facoltà di scegliere un nucleo più ristretto rispetto a quello ordinario (solo in caso di persone con disabilità maggiorenni) esempio: CDD,CSE, SFA, (RSD, CSS, CA vedi anche isee sociosanitario-residenze).

ISEE SOCIOSANITARIO-RESIDENZE
Ferma restando la facoltà di scegliere un nucleo ristretto, si tiene conto della condizione economica anche dei figli del beneficiario non inclusi nel nucleo familiare, integrando l’ISEE di una componente aggiuntiva per ciascun figlio. (RSD, CSS, CA).

Si ricorda che l’ISEE calcolato sulla base del nucleo ristretto può essere utilizzato solo per la richiesta di prestazioni socio-sanitarie (o per prestazioni connesse ai corsi di dottorato di ricerca). Per la richiesta di altre prestazioni, pur in presenza di persone con disabilità, deve comunque essere utilizzato l’ISEE ordinario, calcolato a partire dal nucleo familiare standard.

Il beneficiario non deve necessariamente essere il dichiarante; tuttavia il dichiarante deve necessariamente fare parte del nucleo ristretto. (se la persona con disabilità è sposata e ha figli questi possono essere dichiaranti. Se abita con i famigliari la dichiarazione può essere firmata da lui o dal legale rappresentante (esempio l’Amministratore di Sostegno).

Per vedere la classificazione delle disabilità puoi cliccare qui