A Cremona si proietta con l’adattamento ambientale

Testo pubblicato da www.superando.it e qui ripreso per gentile concessione

Luci in sala non del tutto spente, suoni più bassi, libertà di movimento e niente pubblicità prima del film: è il sistema “Friendly Autism Screening”, che consente a chi presenta disturbi come l’autismo o altre forme di disabilità, di vivere senza problemi l’esperienza cinematografica e che sbarcherà per la prima volta a Cremona il 25 e 28 marzo, con la pellicola d’animazione “Leo da Vinci. Missione Monna Lisa”, grazie a una bella iniziativa promossa dall’ANFFAS di Cremona, nell’àmbito dell’“ANFFAS Open Day”. Un’iniziativa che dovrebbe diventare prassi comune in ogni città del nostro Paese.

Come sottolineato nei giorni scorsi da Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), il 28 marzo sarà la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, in occasione della quale, con la consolidata formula dell’ANFFAS Open Day, le strutture della stessa ANFFAS – circa mille in tutta Italia – organizzeranno, con il protagonismo diretto delle persone con disabilità, convegni, spettacoli e tante altre iniziative, volte a diffondere la cultura dell’inclusione sociale, delle pari opportunità, della non discriminazione.
Quest’anno, tra l’altro, l’evento – di cui avremo occasione di riparlare anche nei prossimi giorni – rivestirà un’importanza particolare, coincidendo con il sessantennale dell’ANFFAS.

>> Leggi la notizia completa cliccando qui

Annunci