Facile da leggere, facile da capire: il “Manifesto della comunicazione non ostile” in linguaggio “Easy to read”

Giovedì 3 dicembre alle ore 16, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, si terrà l’incontro #LaCuradelleParole” durante il quale verrà presentato il Manifesto della comunicazione non ostile nella traduzione in linguaggio Easy to Read – facile da leggere e da capire.

L’evento è organizzato dal Comune di Cremona – Sportello Antidiscriminazioni, Anffas Cremona Onlus, Coop. Sociale Ventaglio Blu, con la partecipazione di Parole O_Stili, l’associazione triestina che ha dato vita al Manifesto e ne promuove la diffusione.

Il Manifesto della comunicazione non ostile, che l’amministrazione comunale ha sottoscritto lo scorso luglio, è una carta che elenca dieci principi utili a migliorare lo stile e il comportamento di chi sta in Rete, con lo scopo di favorire comportamenti rispettosi e civili in un mondo virtuale che deve diventare un luogo meno violento, accogliente e sicuro per tutti.

Con questa traduzione in linguaggio “Easy to read”, realizzata da Anffas Cremona Onlus e Cooperativa Ventaglio Blu, il documento diventa accessibile anche alle persone con disabilità intellettiva che molto spesso, oltre ad essere escluse dall’accesso alle informazioni, sono soggette a discriminazioni proprio in Rete.

L’incontro potrà essere seguito in diretta sulla pagina Facebook dello Sportello Antidiscriminazioni del Comune di Cremona in modo libero e gratuito.

L’iniziativa si realizza nell’ambito del Festival dei Diritti 2020, organizzato da CSV Lombardia Sud, il cui tema è quest’anno #LaCura.

Per avere maggiori informazioni in merito all’incontro è possibile scrivere a antidiscriminazioni@comune.cremona.it
Per consultare il programma completo del Festival dei Diritti 2020 è possibile visitare il sito www.festivaldeidiritti.org

Convegno Anffas “Dalla gentile concessione all’esigibilità dei diritti. Il progetto individuale di vita ex art.14 Legge 328”

L’emergenza sanitaria in corso non ferma Anffas che, in collaborazione con il Consorzio La Rosa Blu, anche quest’anno sta organizzando il suo convegno annuale, ovviamente in modalità online: si svolgerà infatti il 2 dicembre 2020, dalle 9 alle 13, il convegno organizzato da Anffas Nazionale dal titolo “Dalla gentile concessione all’esigibilità dei diritti. Il progetto individuale di vita ex art.14 Legge 328”, evento che già conta 500 iscritti!.

Continua a leggere

Un caregiver familiare in ospedale è una risorsa unica e insostituibile

È notizia di ieri di una persona non autosufficiente che è stata, finalmente, ricoverata con il suo caregiver familiare in ospedale. È una cosa che noi caregiver familiari chiediamo sin dall’inizio di questa pandemia, perché è qualcosa che ci sembra talmente naturale che il vietarla appare disumano. Ho però finalmente intuito l’origine di alcune delle motivazioni di questo divieto e l’ho compreso leggendo i commenti fatti da diverse persone a questa notizia: la disinformazione. No, meglio, l’assoluta e totale mancanza di conoscenza.

Continua a leggere

Panoramica sociale e normativa sugli stranieri con disabilità in Italia

Dopo le videoconferenze dedicate alle discriminazioni correlate al genere e all’eta, proseguiranno il 24 novembre gli incontri online a partecipazione gratuita, nell’àmbito del progetto della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) “Disabilità: la discriminazione non si somma, si moltiplica”. Al centro del prossimo incontro vi sarà il tema della cittadinanza, e lo scopo sarà quello di fornire una panoramica sociale e normativa sulla condizione degli stranieri con disabilità in Italia.

Continua a leggere

La pandemia è un’occasione per ripensare alla vita delle persone con disabilità

La pandemia è un’occasione per ripensare alla vita delle persone con disabilità“È arrivato il covid ed è stato un colpo non indifferente. Non ci si può più abbracciare, toccare. Non ci si vede più, si comunica via Skype e Whatsapp. Durante il lockdown c’è stato un momento di cosiddetto panico da impossibilità fisica, anche se il rapporto di reciproca alleanza con gli operatori, gli educatori e il coordinatore è stato positivo”.

Continua a leggere

“HANDImatica 2020”: tecnologie digitali per la comunità fragile

Sarà questo il tema della dodicesima edizione di “HANDImatica”, il tradizionale evento promosso dalla Fondazione ASPHI, che si terrà tutto in edizione online dal 26 al 28 novembre, articolando numerosi appuntamenti soprattutto sullo smart working per le persone con disabilità, sulla trasformazione della scuola tra didattica a distanza e didattica inclusiva integrata con il digitale, sulla situazione degli anziani fragili ai tempi del Covid-19 e sulle tecnologie nei centri per persone adulte con disabilità.

Continua a leggere

Noi, persone con disabilità intellettiva, protagonisti di una nuova cultura

«Sono autistico e questo non si può cambiare, ma vorrei essere più autonomo e libero del mio tempo, anche se so che costruire il mio tempo è un “lavorone”. Tutti dicono la loro sull’autismo, ma a me nessuno ha chiesto mai niente. Spero che quanto prima noi persone con disabilità intellettiva saremo protagonisti di una trasformazione sociale della disabilità»: lo dice Lorenzo Mansi, che ha partecipato a “Parliamo di diritti”, progetto dell’Associazione YAWP (Disabilità Intellettiva e Vita Indipendente), basato sulla Convenzione ONU e sul lavoro del Centro Studi DiVi dell’Università di Torino.

Continua a leggere

Il questionario online della Commissione Europea inaccessibile agli adolescenti con disabilità

La Commissione Europea sta raccogliendo la voce, i desideri e i bisogni degli adolescenti, ma il questionario on line non è accessibile ai ragazzi con disabilità. È quanto emerge dal documento di valutazione redatto dal Centro regionale per l’accessibilità e il benessere ambientale (Craba) della Lega per i diritti delle persone con disabilità (Ledha). Il questionario della Commissione Ue “risulta essere gravemente carente in quanto non è stato costruito in chiave inclusiva e accessibile, per mettere nelle condizioni anche i giovani con disabilità intellettiva, sensoriale o con deficit di comunicazione di esprimere il loro pensiero”.

Continua a leggere

Misure rilevanti per le persone con disabilità e le loro famiglie

LUnità di Crisi di Anffas Nazionale per l’emergenza COVID-19 ha realizzato un approfondimento sul nuovo DPCM del 3 novembre 2020 realizzando un documento che contiene una sintesi delle principali misure che possono avere un impatto sulla vita delle persone con disabilità e famiglie nonché sulle nostre strutture.

La parte del documento dedicata alla scuola è aggiornata alla luce della nuova circolare interpretativa emanata dal MIUR (C. n 1990/2020) diffusa venerdì 5 novembre.

E’ possibile rimanere sempre aggiornato sulle misure relative all’emergenza COVID-19 sul sito www.anffas.net

Per scaricare il documento puoi cliccare qui.

Donne. Con disabilità e con diritti di libertà

È questo e parla da sé il titolo del seminario online, gratuito e aperto a tutte e a tutti, promosso per il 12 novembre dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), nell’àmbito del progetto “Disabilità: la discriminazione non si somma, si moltiplica – Azioni e strumenti innovativi per riconoscere e contrastare le discriminazioni multiple”. Vi si parlerà via via di empowerment delle donne con disabilità (crescita dell’autoconsapevolezza), autorappresentanza, partecipazione politica, accesso ai servizi di ginecologia e ostetricia, violenza e comunicazione accessibile.

Continua a leggere