L’articolo 53 identifica e definisce l’area della salute mentale. L’aspetto cruciale, di portata rivoluzionaria, consiste nella seguente affermazione:  “Afferiscono all’Area di Salute Mentale gli ambiti delle Dipendenze, della Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, della Psichiatria, della Psicologia e della Disabilità Psichica” (art. 53 comma 2). La prospettiva tradizionale – concepita, specie a livello di lessico istituzionale, in base a una sostanziale sovrapposizione tra la salute mentale e la psichiatria di comunità con i suoi servizi – qui è totalmente rovesciata.

Si viene infatti a delineare un ambito nuovo e più comprensivo, ma soprattutto capace di tener conto dei bisogni comuni a una fascia di popolazione sempre più ampia e trasversale rispetto alle competenze dei diversi servizi. Inoltre è sottolineato il ruolo chiave dell’integrazione interdisciplinare, la continuità ospedale territorio, il contributo delle formazioni sussidiarie, delle reti sociali e familiari nei percorsi di cura.

Annunci