Titolo del progetto: Borsa di studio “Paolo Morbi”

Descrizione: Con questa iniziativa, in collaborazione con il Comune di Cremona e con l’Ufficio Scolastico Provinciale, la nostra associazione consegna una borsa di studio di 250,00 euro per onorare la memoria del fondatore Paolo Morbi al miglior elaborato avente come tema la disabilità ed in particolare “La disabilità partendo dalla Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità”.

Finalità: Sottolineare l’importanza di conoscere la Convenzione ONU per i Diritti delle Persone con Disabilità anche nel mondo scolastico, parlandone nelle lezioni e dedicando del tempo a degli approfondimenti sulla disabilità, vista anche la crescita dei numeri di alunni con disabilità nelle scuole italiane.

Attività: L’elaborato viene inviato dallo studente o segnalato dal professore in questione all’associazione Anffas Cremona Onlus. La tesina sarà inviata via mail e poi valutata dall’associazione Anffas Cremona Onlus. Il nome del vincitore sarà comunicato nel mese di novembre e la consegna del premio, così come l’esposizione dell’elaborato da parte dello studente, si tiene il 3 dicembre, Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Borsa di studio “Paolo Morbi” 2013 – 2014

Borsa di studio “Paolo Morbi” 2014 – 2015

Borsa di studio “Paolo Morbi” 2015 – 2016


Titolo del progetto: Dis-Impariamo

Descrizione: Questo progettto prevede degli incontri presso le scuole secondarie di secondo grado nei quali si tratterà il tema della disabilità.

Finalità: Tramite questi incontri si cerca di individuare e di sfatare i pregiudizi e gli stereotipi legati alla disabilità, così come di promuovere una socializzazione tra persone con e senza disabilità, di solito trascurata.

Attività: Ci sono tre modalità di svolgimento degli incontri. La prima modalità prevede un incontro di 3 ore nella scuola sul tema della disabilità; la seconda modalità prevede un incontro di 3 ore sul tema della disabilità più un altro incontro di 2 ore sulla Convenzione ONU; la terza modalità dà la possibilità di fare la prima o la seconda modalità più 2 ore di laboratorio in Anffas.

Scarica qui il volantino del progetto Dis-Impariamo


Titolo del progetto: Progetto “Non solo volontar…Io”

Descrizione: Questo progetto organizza degli incontri con i volontari della nostra associazione sia per restare in contatto anche durante i periodi in cui alcune di queste persone non vengono direttamente coinvolte nelle nostre attività, sia anche per farli incontrarsi tra di loro e conoscersi e conoscere il funzionamento e la Mission della nostra associazione.

Finalità: Migliorare la conoscenza di Anffas Cremona per essere più coinvolti nelle nostre attività e per essere messi in una situazione in cui l’aiuto che prestano all’associazione sia il più utile per entrambi le parti e il rapporto tra di loro e con l’associazione sia ancora più solido. Con questi incontri, i volontari riflettono anche sulle loro competenze e sulle diverse attività in cui possono diventare utili per la nostra associazione.

Attività: Organizzazione di tre incontri pomeridiani presso la nostra sede in cui si forniscono degli strumenti per fare dell’esperienza di volontariato un’esperienza più completa e soddisfacente. Inoltre, saranno i propri volontari a raccontarsi e a presentarsi agli altri.

Vai sul riassunto del primo incontro

Vai sul riassunto del secondo incontro

Vai sul riassunto del terzo incontro


Titolo del progetto: Progetto di Vita Autonoma Indipendente (V.A.I.) “Via Dante 160”

Descrizione: Nel 2014 l’Azienda Sociale del Cremonese in collaborazione con l’Asl di Cremona (attualmente Ats Valpadana – Asst di Cremona) è tra gli ambiti progettuali che la Regione Lombardia individua secondo il bando ministeriale Vita Autonoma e Indipendente (V.A.I.). Nel 2015 Anffas Cremona Onlus, che ha a disposizione un appartamento, lo mette a disposizione e raccoglie così la sfida alla nascita di un sogno unico nel suo genere nel distretto di Cremona.

Finalità: Il progetto nasce dalla consapevolezza che autonomia ed indipendenza sono traguardi difficili da raggiungere per tutti, ma per alcune persone in particolare le difficoltà sono però sostanziali . Si è quindi individuato un piccolo gruppo di persone disabili che si andranno a sperimentare in un contesto di autonomia abitativa, con il supporto di una figura educativa.

Attività: “Via Dante, 160” è un appartamento-palestra che accoglie inizialmente 5 persone con disabilità intellettiva, diventate poi 4. Non si tratta solo di “andare a vivere da soli”, ma anche di mettersi alla prova nel gestire con maggior autonomia la quotidianità, le relazioni affettive, sociali ed amicali attraverso attività come fare la spesa, cucinare, programmare ed effettuare le pulizie…

Guarda qui il video sul progetto


Titolo del progetto: Ci sei nei Musei?

Descrizione: Per la Mostra “Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona” si realizzerà la guida in linguaggio facile da leggere alla mostra, grazie al lavoro svolto da alcune delle persone che frequentano le nostre attività. Queste persone svolgeranno anche la mansione di guida all’interno della Mostra.

Finalità: Le attività previste hanno come obiettivo quello di dotare il Sistema Museale di Cremona di una serie di risorse che migliorino l’accoglienza di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale offrendo il materiale informativo tradotto in un linguaggio più agevole e comprensibile a tutti e offrendo anche delle visite guidate che presentino le opere in un modo adatto a persone con disabilità intellettiva e/o relazionale.L’obiettivo della proposta è di supportare le persone a superare barriere comunicative e di informazione che ora rendono non accessibili a tutti la comprensione di quanto scritto.

Attività: Coinvolgendo delle persone con disabilità frequentanti Anffas Cremona Onlus nella realizzazione del materiale e nella presentazione di esso attraverso le visite guidate realizzate insieme alle guide di CrArT – Cremona Arte e Turismo, si svilupperanno le loro competenze socioculturali, relazionali e comunicative.

Scarica qui la Guida alla Mostra sul Genovesino in linguaggio facile da leggere e da capire


Titolo del progetto: Da qui si vede meglio: una messa a fuoco condivisa dei luoghi del Porte Aperte Festival

Descrizione: Anffas Cremona Onlus partecipa al Porte Aperte Festival all’interno delle iniziative denominate “Porte Aperte alle Fragilità”, con la traduzione al linguaggio facile da leggere e da capire di parte del materiale del festival.

Finalità: Facilitare l’accesso agli incontri alle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e la fruizione dei contenuti del festival, spesso non accessibili dal punto di vista del linguaggio e dell’impostazione grafica.

Attività: Predisposizione di schede su molti eventi in linguaggio facile da leggere e da capire (Easy to Read), a cura dell’ANFFAS di Cremona (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), nelle quali si spiegherà la storia del luogo della città in cui si tiene l’incontro.

Scarica qui le schede in linguaggio facile da leggere e da capire del Porte Aperte Festival 2018

Annunci